Roulette

Il gioco della rouletteQuando si pensa al casinò, la prima immagine che di solito viene in mente è la ruota della roulette, uno dei giochi più famosi in assoluto, e tra i giochi di scommesse preferiti e più divertenti al mondo.

Il gioco vero e proprio, a tutti ben noto, venne introdotto in Francia nel XVIII secolo, ma pare che già intorno al 1500 ci fosse una sua versione grossolana in Italia, chiamata la Girella, che era più che altro una sorta di Ruota della Fortuna. La prima descrizione accurata del gioco della roulette in tutte le sue funzioni si ritrova in un libro, uscito in Francia alla fine del ‘700, che, raccontando le vicissitudini di un giocatore, descrive il gioco fin nei minimi dettagli.

Da allora, il gioco non è mai cambiato, sia come struttura che come regole. Nel corso del tempo, sono state sviluppate delle varianti, che in realtà differiscono di poco tra loro, e hanno più che altro una connotazione geografica: la Roulette Francese, Europea e Americana. Con la nascita dei casinò, questo gioco ha fatto la parte del leone, nonché la fortuna dei luoghi di scommesse.

Grazie alla rapida evoluzione tecnologica, specie nell’informatica, si sono sviluppate varie forme di intrattenimento virtuale, fino ad arrivare alla nascita dei casinò online, nei quali, ovviamente non poteva mancare la roulette, che, data la semplicità del suo meccanismo di gioco, che consiste principalmente nel puntare su un numero e attendere il giro di ruota, copre varie tipologie di utenti interessati. La stessa struttura del tavolo, con la griglia delle puntate e la ruota, ha reso piuttosto facile agli sviluppatori di software di giochi elaborare sia la rappresentazione grafica che la giocabilità.

Come gioco vero e proprio, nel dettaglio, la roulette presenta la ruota suddivisa in caselle numerate da 0 a 36 per le versioni francese ed europea e da 00 a 36 per la versione americana. Le caselle sono colorate in rosso e in nero alternati, mentre lo zero e il doppio zero, che hanno delle regole particolari, sono verdi. La ruota, che è il fulcro del gioco, viene fatta girare dal croupier, il quale poi vi lancia la pallina in senso opposto al giro della stessa. Quando questa si ferma, la pallina si posizionerà in una delle caselle e determinerà così il numero vincente.

rouletta europea

Accanto alla ruota, il tavolo presenta il tappeto di gioco con le possibilità di scommessa. Al centro vengono riportati tutti i numeri della ruota nel loro rispettivo colore, che verranno utilizzati principalmente per la puntata su numero singolo, la più immediata e semplice da fare; a sinistra e a destra della griglia di numeri, ci sono dei riquadri che rappresentano le altre opzioni di scommessa, vale a dire rosso/nero, pari/dispari, pass/manque (manque sono i numeri da 1 a 18, mentre pass sono i numeri da 19 a 36), le dozzine (prima, seconda e terza dozzina) e le colonne (prima, seconda e terza colonna di numeri). Queste sono le puntate semplici e dirette presenti sul tappeto e valgono per tutte le versioni della roulette.

Ovviamente, trattandosi di molti numeri, esistono altre possibilità di puntata riferite alle varie combinazioni possibili: ad esempio, i numeri vicini allo zero, i “cavalli” o coppie di numeri, le quartine (un quadrato di numeri sul tappeto di gioco), e così via. Ognuna di queste rappresenta una singola puntata di scommessa, poi nulla vieta di farne varie contemporaneamente.

Quanto sopra detto si ritrova, perfettamente riprodotto, nei casinò online. Di certo non ci sarà la confusione e il via vai che caratterizzano il casinò reale, ma il divertimento è comunque assicurato, grazie soprattutto all’elaborata riproduzione grafica e sonora che i maggiori sviluppatori di software di giochi sono riusciti a creare. In più, giocando da casa propria, è possibile una maggiore concentrazione e quindi viversi appieno questa esperienza di gioco.

live dealer rouletteUn altro particolare che manca, giocando con la roulette online, è chiaramente la presenza del croupier, che viene sostituito dal software di gioco. Tuttavia questo inconveniente è stato superato, anche se solo da pochi anni a questa parte, con l’introduzione della versione live del gioco con croupier dal vivo (live dealer). Scegliendo questa opzione, si “entra” letteralmente in un casinò, in quanto, grazie ad un sistema di telecamere ad alta definizione, ci si trova di fronte al tavolo reale della roulette, in diretta, con un vero croupier che gira la ruota e che può interagire con noi via chat.

La roulette è principalmente un gioco di casualità, anche se è sempre possibile applicare sistemi o strategie per tentare di aumentare le probabilità di vincita. Tuttavia, a differenza dei giochi di carte in cui si può contare oppure ragionare su sostituzioni e numero di carte in gioco, qui, ovviamente, non potendo intervenire in alcun modo sull’uscita del numero, i sistemi si basano sulle statistiche e probabilità dei numeri su cui puntare in varie combinazioni.

Si può dire, comunque, che da questo punto di vista la roulette si presta bene all’applicazione di sistemi matematici, dato che, avendo sempre la stessa quantità di numeri (37 o 38), i rapporti numerici non cambiano, sono cioè una costante fissa, e ogni giro di ruota ha uguali probabilità di esito di tutti quelli successivi. In pratica: ad ogni giro, il numero puntato ha 1:37 o 1:38 (a seconda della versione che si sta giocando) di probabilità di uscita.

Sulla base di questa costante fissa, sono nate quindi strategie di scommessa che valutano le probabilità di uscita di un dato numero nel tempo di gioco, considerando che, statisticamente, nell’arco di 36 giri, quel numero deve pur uscire. Su questo calcolo, bisogna anche considerare il vantaggio del banco, che è del 2,7% (pari a 1:37) nella roulette francese, mentre in quella americana quasi raddoppia, arrivando al 5,3% (pari a 2:38) per la presenza del doppio zero. Di conseguenza, i giocatori adeguano le puntate in base a questa probabilità, e tenendo conto del vantaggio del banco, per arrivare ad avere almeno una buona vincita, che di solito va a pareggio o magari permette di racimolare una discreta somma.